VILLA FABRIS- Sesto al Reghena , Pordenone


In terra friulana sorge Sesto al Reghena, centro di origine romana ove i principi longobardi edificarono l’Abbazia di Santa Maria in Silvis. Qui, nella prima metà del secolo VIII, si stabilirono i monaci benedettini che successivamente ebbero beni e terre in donazione dai principi Longobardi e Franchi. l’Abbazia visse il suo momento di splendore in periodo medievale e decadde poi progressivamente fino ad essere data in commenda, nel 1441, al cardinale Pietro Barbo. Ciò che rimane dell’antico monastero è un vero e proprio gioiello d’arte e architettura medievale: la Basilica (VIII e IX sec.) con la sua corte e il ciclo di affreschi di scuola giottesca. Ricordiamo inoltre l’ottocentesca chiesa parrocchiale, che conserva una Deposizione dell’Amalteo, e la chiesetta di S.Marco a Mure. In territorio comunale sorgone le belle ville Freschi Piccolomini a Ramuscello e Fabris a Sesto.