Luigi Fabris, Berlin Stagecoach

Notizie sui Fabris in Germania

Luigi Fabris, Berlin Stagecoach

Messaggioda Tara » 25/09/2007, 23:44

Hi,

I have a large piece by Luigi Fabris called the Berlin Stagecoach. It is about 3 feet long about a foot high. It has two horses and a women in a lace dress sitting in the coach. It has been in my family for generations and I am wondering when it could have possibly been made. Or who might know anything about his work, as I also have three other smaller pieces. Any information you can give me would be helpful, thank you very much for your time.

Sincerely,
Tara L. Douglas
sweetheart43613@yahoo.com

Traduzione a cura di Paoletta Fabris:

nota: 1 PIEDE=30,48 CM

SALVE, HO UN PEZZO GRANDE DI LUIGI FABRIS CHE SI CHIAMA BERLIN STAGECOACH (DILIGENZA PER BERLINO), E' PIU' O MENO LUNGO 3 PIEDI E ALTO 1. CI SONO 2 CAVALLI E UNA DONNA CON UN VESTITO IN PIZZO SEDUTA SULLA CARROZZA. E' DELLA MIA FAMIGLIA DA GENERAZIONI E MI CHIEDO QUANDO SIA STATO CREATO. FORSE QUALCUNO SA QUALCOSA DI QUESTO LAVORO, HO ANCHE TRE PEZZI PIU' PICCOLI. QUALSIASI INFORMAZIONE MI SARA' D'AIUTO, GRAZIE PER IL TEMPO CHE MI DEDICHERETE.
Tara
 

Messaggioda fabris » 25/09/2007, 23:46

Sono l'ideatore e l'amministratore del sito.
W i FABRIS di tutto il mondo!
fabris
Site Admin
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 11/06/2005, 18:15
Località: Dueville

Messaggioda Tara » 25/09/2007, 23:47

Thank you so much for this wonderful information you have sent me.

Can you tell me though, is there a book of his works?

Is the factory still around today? Producing pieces... The pieces that I have, I have been told were done before he started to export them, they do not say made in Italy on the bottom, they just bear his signature. We also have a piece that is about 4 feet long, 18 inches high and about 18 inches wide, it is a fountain and it is called "H convegno". Here is a few pictures I have taken.

Thank you once again for all of your help, they are beautiful pieces, he was a great sculptor.

http://s230.photobucket.com/albums/ee16 ... ower43613/

Sincerely,
Tara L. Douglas
sweetheart43613@yahoo.com

Traduzione:

GRAZIE TANTE PER QUESTE FANTASTICHE INFORMAZIONI CHE MI HAI INVIATO.
MI PUOI DIRE SE C'E' UN LIBRO SUI SUOI LAVORI?
C'E' ANCORA UNA SUA FABBRICA/STUDIO/OFFICINA CHE PRODUCE I PEZZI? IL PEZZO CHE HO, MI E' STATO DETTO CHE E' STATO FATTO PRIMA CHE I PEZZI VENISSERO ESPORTATI, NON DICONO SE E' STATO FATTO IN ITALIA NELLA SCRITTA SOTTO, PORTA SOLO LA FIRMA. ABBIAMO ANCHE UN PEZZO DI CIRCA 4 PIEDI DI LUNGHEZZA E 18 POLLICI DI ALTEZZA E 18 DI PROFONDITA', E' UNA FONTANA E SI CHIAMA "H CONVEGNO" (FORSE HA STA PER OSPEDALE?) TI INVIO UNA FOTO.
GRAZIE ANCORA PER IL TUO AIUTO, SONO DEI BEI PEZZI ED ERA UN GRANDE SCULTORE.
Tara
 

Messaggioda fabris » 26/09/2007, 0:03

Ho trovato altri links su Luigi Fabris, visto che cerca dei libri su di lui li può trovare soprattutto nell'ultimo link


http://www.ceramics.it/marchi/lfabris.html
http://193.207.49.2/virtual/ceramiche_f ... hp?sid=658
http://www.artbooks.com/titles/080/Item80585.htm

Parallelamente non abbandona la pittura e la ceramica. Al 1922 risale per esempio la decorazione dei muri esterni dell’Hotel Hungaria a Venezia.

La H potrebbe stare per Hotel Convegno cioè un Convegno fatto in un Hotel ( potrebbe essere Hotel Hungaria in Venezia).

In questo periodo Fabris elabora il celebre marchio dell’ancora rossa con il monogramma del nome per tutelarsi dai tentativi di imitazione. Nel 1929 la partecipazione alla Fiera di Lipsia ???sancisce la sua consacrazione internazionale.
(Errore di città o due esposizioni nell'anno 1929?)
Le sue statuine, siglate con l'ancora rossa, cominciarono a diffondersi per il mondo e nel 1929 arrivarono anche ad essere esposte alla Fiera di Dresda ???, tra l'ammirazione dei visitatori

La produzione di Fabris intanto conquista i mercati esteri: America del Nord e del Sud, Europa, Giappone, Australia, Persia, La berlinese Rosenthal vuole assicurarsene l’esclusiva per la Germania, ma la Seconda Guerra Mondiale era già alle porte e si configura così un ennesimo sconvolgimento.

nel 1952, improvvisamente Luigi Fabris muore, lasciandosi alle spalle opere d’arte nelle maggiori collezioni in tutto il mondo.
Fabris Ignazio.
Sono l'ideatore e l'amministratore del sito.
W i FABRIS di tutto il mondo!
fabris
Site Admin
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 11/06/2005, 18:15
Località: Dueville

Messaggioda Tara » 26/09/2007, 0:05

Thank you so much Fabris for all of your time,

I am so excited to be learning about what a wonderful sculpter Luigi was, his works are so incredible I am finding it hard to believe that no one knows much about him or his art. I have tried to get appraisels on these items in hopes of finding out about him, but no one around my home has ever seen anything even close to what we have, so no one can date it or give any information on it. I did e-mail that hotel, thank you so much for that clue, hopefully something will come of it.

I am also trying to find someone who can professionally translate the article you sent me, the traslations are good but at the same time hard to understand.
So far I am collecting alot of information on Luigi, so with any luck maybe I can find out where my pieces have come from.

Do you happen to have a link to the Museum of Bassano of the Grappa? I haven't been able to find it on line.

Thank you again so much for all of your help!!

Tara Douglas
sweetheart43613@yahoo.com

Traduzione:
Grazie tante Fabris per il tuo tempo che mi dedichi

Sono così contenta di sapere che bravo scultore era Luigi, i suoi lavori sono incredibili e trovo difficile credere che la gente non sappia molto di lui e della sua arte. Ho provato sperando di scoprire qualcosa di più ma nessuno nei paraggi ha mai saputo dirmi qualcosa su ciò che ho, quindi nessuno ha saputo datare o darmi informazione sui pezzi. Ho mandato una e-mail all'hotel grazie per gli indizi, speriamo che ne venga fuori qualcosa. Sto cercando qualcuno che possa tradurmi gli articoli, perché il traduttore (automatico, credo) a volte è difficile da capire. Fino ad ora ho raccolto molte informazioni su Luigi, quindi con un po' di fortuna potrò scoprire da dove vengono i miei pezzi.
Puoi darmi un link del museo di Bassano del Grappa? Non sono riuscita a trovarlo.
Grazie ancora per il tuo aiuto.

Tara Douglas
Tara
 

Messaggioda fabris » 20/10/2007, 14:48

Bassano rende omaggio al poliedrico artista Luigi Fabris con una mostra che raccoglie le sue opere migliori, pittoriche e scultoree. "Palsmare l’armonia", questo il titolo della rassegna che aprirà i battenti il 7 ottobre a palazzo Agostinelli celebra infatti lo scultore, ceramista e pittore nato a Bassano nel 1883.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Antonio Passarin aprì nel 1882 un laboratorio con un forno a legna nella casa paterna in fondo a Via Gamba. Produsse oggetti in terraglia e maiolica, staccandosi dai tipi novesi e inventando nuove decorazioni con grottesche, scenette di vita veneziana, riproduzioni di celebri dipinti. Talvolta usò la terza cottura, ottenendo effetti luminosi di colore. Il figlio Raffaele continuò l'attività paterna fino al 1911 ed entrambi ottennero importanti riconoscimenti alle Esposizioni europee.
Luigi Fabris rileva la fabbrica di Passarin nel 1912 continuando la produzione in terraglia e in terracotta e passando, successivamente, alla porcellana, con un campionario che si rifaceva in gran parte alle porcellane europee del Settecento.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Per quanto riguarda il Museo della Ceramica, provi a chiedere a questi se hanno opere di Luigi Fabris :

http://www.vivibassano.it/DNN/Siticultu ... ntentID=31

http://www.comune.nove.vi.it/museo.htm


Un saluto Fabris Ignazio.

Inoltre:

http://www.storiadivenezia.it/rivista/0103/panciera.pdf

Vedi appunto 104:

Da notare che Raffaele Passarin fu assistente di Giuseppe Lorenzoni nella scuola di disegno e che la sua fabbrica situata nell'attuale via Gamba verso il Ponte Vecchio, venne poi ceduta all'altro maestro Luigi Fabris.
( E. Petrini, Luigi Fabris. Vita ed opere, " l'illustre bassanese ", numero 26, novembre 1993, pp 6-7).

Dove aveva la fabbrica Luigi Fabris in Via Gamba verso il Ponte Vecchio.
Sono l'ideatore e l'amministratore del sito.
W i FABRIS di tutto il mondo!
fabris
Site Admin
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 11/06/2005, 18:15
Località: Dueville

Messaggioda Tara » 23/04/2008, 4:00

Fabris Ignazio,

I hate to keep bothering you, but if you wouldn't mind one more question, you have been so helpful. The Museo di Bassano del Grappa e-mailed me back and told me that they could probably help me, so I wanted to Thank you for that link to the Museum, it helped alot. I also e-mailed the two Hotels that you sent to me, but neither one got back to me yet.

I was wondering if Luigi's sons were still alive and possibly living in Milan or Bassano, if someone knew if they were possibly doing anything with their fathers art or possibly knew what happened to any of his pieces. Just a thought. Thank you again for all of your help.

Sincerely,
Tara L. Douglas

Traduzione:
Mi dispiace disturbarti, ma ho ancora una domanda e mi saresti davvero d'aiuto. Il museo di Bassano del Grappa mi ha risposto e mi hanno detto che mi aiuteranno, quindi grazie per avermi dato il link. Ho anche inviato delle e-mail agli hotel che mi hai indicato ma non mi hanno ancora risposto.

Chissà se c'è ancora qualche figlio di Luigi Fabris, se vivono a Milano o a Bassano se qualcuno sa cosa ne fanno dei lavori del padre e cosa è successo agli altri pezzi.

Grazie ancora per il tuo aiuto
Tara
 


Torna a Germania

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron