Repertorio genealogico

delle famiglie confermate nobili e dei titolati nobili esistenti
nelle provincie venete - volume I - Arnaldo Forni Editore
AVVERTIMENTO

E' noto al pubblico che SUA MAESTA' IMP. REALE APOST. sin dall'anno 1815 si è degnata di ordinare la revisione dei titoli di Nobiltà, di cui andarono insigniti in buon numero gli abitanti delle Provincie Venete, dichiarando di voler conservare l'Antica e la Nuova Nobiltà, cioè quella procedente da prerogative avìte, e quella derivante da concessioni dell'estinto Governo Italico, associandola e pareggiandola alla Nobiltà sparsa nella vasta Monarchia Austriaca.
Alle Sovrane conferme, successivamente emanate a favore delle singole Famiglie, precedette il riconoscimento del diritto goduto dagli ora cessati Consigli delle Città di Terra-ferma (di Padova, Verona, Vicenza, Treviso, Udine, Belluno, Rovigo, Bassano, Conegliano, Oderzo, Ceneda, Serravalle, Asolo, Adria, Cividale e Lendinara) di nobilitare le Famiglie degl'Individui ammessi a' Consigli medesimi; e tennero dietro le discipline prescritte contro quelli che si arrogano prerogative nobilitatrici o titoli de' quali non sono in possesso.
Alla Nobiltà fu concesso d'impetrar nuove onorificenze, e rapporto a' titoli de' quali trovaronsi già insignite le Famiglie nobili e non nobili, furono da S.M.I.R.A. (previo esame fatto dalle Autorità competenti dei documenti di concessione e delle prove di discendenza) confermati quelli che risultarono conferiti dai Predecessori della prelodata MAESTA' SUA, attribuendo la qualificazione di Conti, Baroni o Cavalieri dell'Impero Austriaco a quella della fu Sacro Romano Impero, e riconosciuti quelli che procedono da concessioni di Sovrani esteri, colla dichiarazione: Che abbiano da valere quanto valevano sotto i passati governi; e che da tale riconoscimento non derivi agl'Insigniti alcun titolo a gradi di nobiltà od altre prerogative alle quali altrimenti non avessero diritto.
Regolati in tal modo gli oggetti araldici, ed avendo oramai quasi tutte le Famiglie ottenuto dalla Grazia Sovrana la implorata conferma, o riconoscimento, l'Autore si lusinga di far cosa grata al Pubblico coll'offerirgli nella presente Opera non solamente un semplice Elenco delle Famiglie Nobili esistenti nelle otto Provincie Venete che effettivamente o conseguirono la conferma della Nobiltà e de' Titoli, ovvero ottennero la Nobiltà a novo, o titoli più elevati; ma ben anche le Notizie Storiche della loro derivazione e dei loro fasti, colla Genealogia degl'Individui che attualmente compongono cadauna di esse Famiglie, e colla indicazione della data che porta la confermativa Risoluzione Sovrana.
Tutte le Notizie contenute in quest'Opera, anche relativamente a quelle poche Famiglie inseritevi che non ottennero peranco la Sovrana conferma, furono tratte da Documenti autentici, e là dove non riuscì all'Autore d'ispezionare i Documenti, egli preferì di lasciare piuttosto incompleta l'Opera (rapporto all'illustrazione, alla genealogia ed alle date) di quello che sia azzardare indicazioni provenienti da fonti non sicure, riservandosi di formare un'Appendice qualora per favore venisse dagl'Interessati fornito delle notizie mancanti.

Venezia 30 agosto 1830

L'Autore: Francesco Schröder, Segretario di Governo

Torna ai Fabris nobili

TORNA SU